Twitter ed il microblogging marketing

Tutti ne parlano ma in pochi lo conoscono e lo usano. E’ in lingua inglese (primo problema di molti italiani) e non è subito intuitivo, questo breve articolo ha lo scopo di farvi superare lo scetticismo e le difficoltà iniziali, nonchè farvi comprendere e dare l’intuizione sulle potenzialità che ha questo strumento di social network.

Twitter è un servizio di social network e microblogging  che fornisce agli utenti una pagina personale aggiornabile tramite messaggi di testo con una lunghezza massima di 140 caratteri.

Gli aggiornamenti possono essere effettuati tramite il sito stesso, via SMS, con programmi di messaggistica istantanea, e-mail, oppure tramite varie applicazioni basate sulle API di Twitter. Twitter è stato creato nel marzo 2006 dalla Obvious Corporation di San Francisco.

In parole povere a cosa serve?
Con Twitter è possibile fare sapere, a tutto il mondo, cosa si sta facendo in un determinato momento.

Questo permette di utilizzare il servizio in svariati modi: c’è chi lo usa per raccontare la sua giornata tramite brevi messaggi, chi lo usa per condividere links e applicazioni interessanti, chi per darsi appuntamenti.

I Twits che si inviano verranno letti solo da chi ha deciso di seguirci, cioè dai nostri “Followers”. Stessa cosa, ma al contrario, noi diventeremo a nostra volta “Followers” di qualcuno e seguiremo i suoi “Tweet” (cioè messaggi).

Una caratteristica di Twitter che lo rende diverso dagli altri servizi di blog o community è che su Twitter si usa parlare in terza persona singolare. Questo perchè all’inizio di ogni post appare il nome dell’utente come soggetto. Perciò se stiamo cucinando non scriveremo “io sto cucinando” ma semplicemente “sta cucinando” perchè la frase sarà automaticamente preceduta dal nostro nome.

Twitter si presta molto bene per essere utilizzato dagli esperti di web marketing come miniera di informazioni e di feedback. L’insieme dei messaggi pubblicati su Twitter dagli utenti costituisce un’enorme mole di materiale, che può essere utilizzata anche dalle aziende. Dell, ad esempio, ha aperto un canale di comunicazione con i propri clienti su Twitter e molti servizi offrono il monitoraggio della reputazione dei brand su Twitter.

Oltre al monitoraggio delle conversazioni, le aziende attraverso Twitter possono invitare le persone a richiedere informazioni, ricevendo in questo modo richieste dirette in modo da attivare un vero e proprio centro di ascolto trasparente.

Tutte le aziende che lo utilizzano, puntano a sviluppare nuove strategie di marketing, perché Twitter si pone come strumento per imparare, condividere, scambiare e vendere. Il vantaggio è che rappresenta un modo molto veloce per diffondere informazioni o accedere a notizie. Rappresenta un esempio calzante il vedere su ogni sito una piccola area dedicata ai social network, capita spesso di vedere la famosa frase: Seguici su Twitter oppure Diventa Fan su Facebook della nostra azienda, del nostro prodotto, ecc.

Per saperne di più e iscriversi: www.twitter.com

Twitter ed il microblogging marketingultima modifica: 2010-09-20T13:54:47+02:00da valerio-mancuso
Reposta per primo quest’articolo